Comune di Cossato (Biella) Rifiuti a Peso d’oro Continua…

0
270

Ecco il prossimo passo di una partita in cui il Sindaco di Cossato e’ sempre in affanno.
I cittadini chiedono risposte , lui sempre piu’ in confusione
Testo della richiesta inviata al Sindaco di Cossato

Al Signor Sindaco
Del Comune di Cossato
Dott.ssa Graziella Bernardini
Segretaria Generale del Comune
Geom. Graziano Fava
Dirigente settore Area Tecnica
Oggetto: AFFIDAMENTO DA PARTE DELLA SOCIETA’ SEAB SPA DEI SERVIZI DI RECUPERO DEL CREDITO DERIVANTE DAI MANCATI PAGAMENTI DELLE FATTURE TARIP DI COSSATO – RICHIESTA URGENTE DI VERIFICA DELLA LEGITTIMITA’ DELLA PROCEDURA ADOTTATA DALLA SOCIETA’ IN HOUSE SEAB SPA
Con espresso riferimento a quanto dichiarato dal Presidente Rossetto nella intervista a Rete Biella TV andata in onda il 12.11.2021 e agli articoli pubblicati dal giornale La Stampa il 13.11.2021 a firma Mauro Zola che fanno emergere chiaramente come l’affidamento dei servizi di recupero dei crediti di SEAB alla società NPL Management spa che avrebbe iniziato la “lavorazione” di 150 posizioni debitorie di utenze Cossatesi, risulterebbe essere stato affidato senza alcuna evidenza pubblica della procedura. Da quanto dichiarato si evince che le operazioni di recupero credito relative allo stock di circa 8,45 milioni, sarebbero state suddiviso in lotti, dei quali il primo individuato con i crediti vantati verso le utenze di Cossato che ammontano a oltre 1,55 milioni di euro. Tale modalità di frazionamento in lotti parrebbe essere stata illegittimamente adottata al fine di evitare la gara europea trattandosi di importi a favore dell’appaltatore comunque sopra soglia. Infatti anche il lotto relativo alle sole utenze di Cossato, per le 3407 posizioni da lavorare, considerato il compenso che la società incaricata sta richiedendo ad ogni utente pari a circa 350 euro, risulta di per sé ampiamente sopra soglia.
Si segnala inoltre che NPL Management spa chiede agli utenti di Cossato che il pagamento delle somme dovute, degli interessi moratori, delle spese legali di recupero, dovuti a SEAB spa, venga invece effettuato su conto corrente intestato alla stessa società di recupero crediti. E’ necessario che tale modalità di riscossione venga verificata sotto i profili di correttezza amministrativa e legale in quanto le somme dovrebbero essere versate direttamente a SEAB spa e solo dopo il pagamento delle spese di recupero effettuato da questa a favore di NPL Management.
Si evidenzia pertanto la necessità di procedere con urgenza da parte dell’amministrazione Comunale sulla base del rapporto contrattuale in essere con SEAB spa alle dovute verifiche di legittimità delle operazioni che riguardano i cittadini di Cossato, anche al fine di stabilire se l’affidamento è effettivamente legittimo o non è invece legittimo e quindi privo di efficacia dandone tempestiva notizia scritta allo scrivente e all’intero Consiglio Comunale e alla Cittadinanza Cossatese.
Nel contempo ai sensi dell’art. 43 del TUELL si chiede copia integrale completa della corrispondenza tenutasi tra SEAB spa e NPL Management spa in merito al contratto in essere e di tutta la documentazione relativa alla selezione del contraente NPL Management spa, che abbiamo appreso avere la sede a Milano e la sua presidente domiciliata a Biella.
E’ assolutamente necessario verificare con urgenza la correttezza delle procedure attuate dalla società in house che opera a tutti gli effetti di legge come “longa manus” dell’amministrazione al fine di conoscere sia le modalità di ricerca e selezione, la pubblicità di tali operazioni, i criteri che hanno determinato alla scelta del contraente cui è stato affidato il lotto Cossatese di recupero dei crediti.
Considerata la confusione generata dalla società di recupero crediti e le contraddittorie notizie date alla stampa dai sindaci di Cossato, Gaglianico, Biella, Vigliano Biellese, si invita formalmente il sindaco a monitorare quotidianamente la situazione di tali lavorazioni e di informare, sempre quotidianamente, lo scrivente consigliere comunale dello stato delle cose e delle iniziative dell’amministrazione a tutela dei cittadini coinvolti.

fonte: Stefano Revello

Lorena Freddi

Resp Comunicazione Italia Sovrana

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui