COMUNICATO STAMPA

0
460

Chi dovrebbe salvaguardare il benessere dei cittadini non risponde PALERMO

Mentre i politici si inventano nuovi ministeri per l’ambiente e restare attaccati alle loro poltrone continuando a sprecare milioni di euro, dimenticano di partire dalle situazioni più semplici per incominciare a rendere concreti nei fatti quelli che sono proclami e buffonate di palazzo.

A questo comportamento che ancora una volta evidenzia la mala-politica e il mala-affare che offende la dignità dei cittadini, il Movimento Italia Sovrana partirà immediatamente con le diffide che metteranno chi di dovere davanti alle proprie responsabilità.

Alle segnalazioni presentate dal Movimento Italia Sovrana alle amministrazioni ed organi competenti siciliani accompagnate dalle perizie tecniche dei nostri professionisti, in merito allo stato di assoluto abbandono con rischio per l’incolumità dei cittadini, di un sottopasso ed un fiume siti in Palermo, le amministrazioni e gli organi di controllo hanno deciso di non rispondere, violando la legge che impone un tempo massimo di 45 giorni entro i quali sono obbligati a dare risposta.

Per Italia Sovrana la musica deve cambiare, non deve esserci più spazio per questa politica marcia e corrotta, e con i cittadini tutti estirperemo una volta e per tutte questo CANCRO POLITICO

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui