Covid e Vaccini, le testimonianze che ci pervengono dai cittadini dopo l’iniezione

0
964

Loreta Proietti

A quello che ho già esposto, cioè un repentino cambio di personalità che si riflette anche sull’aspetto che solitamente queste persone avevano, quasi da rendermele estranee (non so spiegarlo meglio di così…😥) posso aggiungere che alla prima ondata delle vaccinazioni, tra Gennaio e febbraio una maestra ha avuto una labirintite che ancora non le permette di tornare a lavoro. Una mia collega Cleaner è in malattia da 6 settimane e sta perdendo completamente l’udito e un’amica cara che lavora in mensa non è rientrata Lunedì per problemi intestinali, sembra che torni domani. Ho ascoltato parlare 2 Teaching Assistants tra loro, una è svenuta ripetutamente nelle 48h successive all’inoculazione, l’altra in 50 anni non è mai stata tanto male con nessun’altra sintomatologia influenzale. Insomma un lazzaretto!! Ma la cosa più scioccante è stata sentire che per fortuna era andata bene e che avrebbero avuto tempo per recuperare energie per la 2′ dose visto che la faranno a giugno!!😑😑😑

Alessandro Brintazzoli

Io ti posso dire la mia esperienza. Persona sempre allegra e ottimista l’ho rivista 15 giorni dopo la prima dose dello Pfizer. Non sapevo che l’avesse fatto ed era irriconoscibile. Triste, spenta. La ho chiesto cosa aveva e mi ha risposto nulla, solo tanto stanca. Poi ho saputo che aveva fatto il vaccino. Sono rimasto malissimo😥

Lidia Ilar

Voglio far presente la mia esperienza di “non correlazione “.
Proprio stamattina in ufficio è morto un mio collega, al quale ero molto affezionata e di cui avevo molta stima. 65 anni. Seconda dose Pfizer a metà Marzo. Dopo una settimana mi riferisce forte mal di testa, insolito rispetto ai soliti mal di testa che ad ognuno di noi può capitare. L’ultima volta l’ho visto la scorsa settimana e tutto era allo status quo. Stamattina viene in ufficio di buon mattino e sta male. Chiama la figlia. Il tempo che lei arriva e lui stramazza a terra, nel corridoio dell’ufficio, con sangue che esce da bocca, naso. Non sono esperta, ma potrebbe essere un’emorragia celebrale. Io ho solo pensato e detto, più indizi, fanno una prova. Praticamente tutti i miei colleghi si sono vaccinati. Tranne io ed un’altra. E da allora ricevo pressioni. Oggi il dolore che provo per la perdita di questo collega, Aurelio, alcuni non possono capirlo. Scusate se mi sono dilungata. Preghiamo anche per loro. 🙏

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui