Economia

0
246

ECONOMIA

-Riapertura della Zecca dello Stato Italiano, e  ristampa della moneta Nazionale.

-Assunzione da parte dello Stato definitivamente, della proprietà, del controllo, della gestione della moneta nazionale, e della Banca d’Italia, che provveda a finanziare imprese e famiglie.

BONUS 110%

TASSAZIONE

Incentivo del superbonus 110%, ampliamento dei beneficiari delle cessioni e dei fondi a disposizione, snellimento della burocrazia.

Flat Tax tassazione unica modulata.

Revisione secondo un nuovo schema della tassazione:

-Partite Iva 15%

-Piccole imprese 20%

-Medie imprese 25%

-Grandi imprese 30%

-Tassazione unica, dell’utile.

UTENZE

-Eliminazione, dalle bollette utenze, gas, energia elettrica, di tutte le voci di spesa ulteriori.
L’utente dovrà  pagare, solo il costo effettivo del reale consumo più Iva al 10%

RECUPERO IMPRESE

-Recupero e riapertura, di tutte le imprese portate alla chiusura, dall’eccessiva tassazione, e dalle pressioni da parte di Equitalia.

-Estinzione, di tutti gli importi di debito, con il fisco, fino a 100mila €.

-Estinzione, di tutti gli interessi di messa in mora, maturati sulle cartelle esattoriali.

-Estinzione, di tutte le segnalazioni negative, di utenti e imprese, inseriti nelle Banche dati.

-Dilazioni di pagamento concordato, per debiti residui oltre i 100mila €.

-Sblocco di tutti i beni di proprietà di imprese, oggetto di pignoramenti

CONCORRENZA SLEALE

-Tutte le aziende, che hanno spostato la ragione sociale, legale e fiscale all’estero, saranno oggetto di una tassazione alla pari in % delle imprese, presenti sul territorio Italiano.

-Le agevolazioni possibili, sono alla pari % di quelle applicate, alle imprese legalmente e fiscalmente, presenti sul territorio Italiano.

-Le aziende estere, che non saranno in linea, con il nuovo sistema fiscale, non potranno, produrre, e vendere, in Italia.

Questa riforma verrà applicata, anche alle piattaforme di commercio online di beni e servizi.

APERTURA ATTIVITA’ COMMERCIALI GESTITE DA STRANIERI

Per la concessione all’ apertura di attività commerciali o di servizi sul territorio i richiedenti dovranno avere dei requisiti ben precisi

-Conoscenza scritta e parlata della lingua italiana.

-Di essere residente sul territorio italiano minimo 1 anno continuativo.

-Di non aver commesso reati durante la permanenza in Italia.

-Di essere in regola con la documentazione di soggiorno.

-Di non avere condanne penali sul proprio casellario giudiziale.

-Di essere in possesso di una certificazione che provi la conoscenza del settore. 

-Di non aver commesso reati sul territorio italiano.

-Dimostrare disponibilità economica di 30 mila euro per l’avviamento e dimostrare la provenienza del capitale economico

AUTOSTRADE

Abbonamento mensile, semestrale o annuale prepagato e stop al pagamento dei pedaggi .

MADE IN ITALY

-Tutte le aziende produttrici con marchio Made in Italy, avranno l’obbligo di produrre, e confezionare i loro prodotti, esclusivamente sul territorio Italiano.

-Per coloro che acquistano prodotti dall’estero, da rivendere in Italia, avranno l’obbligo di specificare, nella scheda prodotto, la provenienza, delle materie di composizione.

-I prodotti Italiani, devono avere precedenza su tutti, per il mercato Nazionale.

-Tutti i prodotti importati da rivendere sul mercato Nazionale, dovranno avere obbligatoriamente un documento specifico per il consumatore in lingua italiana.

DIFESA DEI PRODOTTI NAZIONALI AGRO-ALIMENTARI E PESCA

-Riformulare, le quote di importazione di prodotti dall’estero, tenendo conto del fabbisogno della popolazione.

-I prodotti esteri, provenienti da nazioni extra Eu, verrà applicata l’Iva pari al 30%.

-Il comparto pesca, non sarà oggetto di nessun vincolo, imposto dall’ unione Eu, in merito ai prodotti pescati, per cui sarà libera la professione, anche individualmente.

-Tutti i prodotti Agro-alimentari e ittici, saranno monitorati dagli organi competenti, per la salvaguardia della fauna, e dell’ambiente circostante.

ACCISE SUI CARBURANTI

Riduzione pari al 50% nella prima tranche di intervento.

CERTIFICATI E MARCHE DA BOLLO

-Estinzione dell’obbligo del costo di 16€, della marca da bollo, ai fini amministrativi, pubblici, e privati.

-Tutti i certificati, ad uso pubblico amministrativo, e privato, dovranno essere, pari al costo unitario di 5€, tranne quelli per uso lavoro, che saranno a costo zero.

TASSE COMUNALI

Abrogazione sul pagamento dell’acqua.

L’acqua è un bene dell’umanità e nessuno può speculare.

TASSA SULLA SPAZZATURA

La spazzatura non può essere pagata in base ai metri quadri di un immobile, ma sull’effettiva produzione del singolo cittadino, famiglia o azienda.

Quindi la spazzatura dovrà essere pagata per peso con tariffa fissa.

CANONE RAI

L’azienda RAI dovrà decidere se per la sua gestione vorrà avere introiti con il solo canone RAI o con la vendita di spazi pubblicitari, quindi definirsi se pubblica o privata.

Non potrà essere pubblica facendo introiti come azienda privata.

ACQUISTO VEICOLI AZIENDALI

-Il costo per l’ immatricolazione di veicoli nuovi aziendali, dovrà essere pari all’ 1,5% del valore di acquisto del mezzo nuovo, e solo con pagamento tracciabile.

-Zero Costi di immatricolazione per veicoli totalmente prodotti in Italia.

Acquisto di veicoli ad uso privato, nuovi ed usati.

-Il costo per l’immatricolazione dovrà essere pari al 3% del valore di acquisto, sul nuovo e solo con pagamento tracciabile. .

-Il costo per il cambio di proprietà, di veicoli usati, dovrà essere pari al 4% sul valore di acquisto del mezzo, e solo con pagamento tracciabile.

-Zero costi di immatricolazione e per il passaggio di proprietà per  veicoli totalmente prodotti in Italia.

-Cancellazione del bollo auto

NO AL VINCOLO DELLA MONETA CONTANTE

Ogni cittadino è padrone del proprio denaro, pertanto libero di utilizzarlo, nella forma di pagamento, che più ritiene opportuna.

NO AL VINCOLO DI BILANCIO ED AL CODICE DEGLI APPALTI

Avvio delle grandi opere, con l’assenza di assurdi vincoli burocratici, oltre al recupero di infrastrutture nei singoli territori Nazionali.

INVESTITORI ESTERI

Agevolazioni per investitori esteri con tassazione pari allo 0% per 3 anni, a riferimento dei costi, di ogni dipendente assunto a tempo indeterminato, e rapporto lavorativo continuato minimo di 5 anni.

DELOCALIZZAZIONI

Le aziende che hanno beneficiato, di agevolazioni di varia natura,  economiche – fiscali da parte dello Stato, nel momento in cui i titolari decidessero di delocalizzare le aziende in altre nazioni, saranno penalizzati dai seguenti vincoli:

-Restituzione allo Stato, di tutte le somme, (economico – fiscale) ricevute in precedenza.

-Divieto assoluto di appropriarsi e, o spostare alcun bene aziendale, posto all’interno dell’azienda stessa.

-Lo Stato decide di porre in Commissariamento l’azienda, per la  salvaguardia dei posti di lavoro, fino a nuova acquisizione.


Queste sono le condizioni rivolte a tutte le medie e grandi aziende.

LOTTA ALL’EVASIONE FISCALE

Con la nostra riforma specifica, l’evasione fiscale sarà portata a Zero.

Ci riserviamo la pubblicazione 

VATICANO

Obbligo di pagamento dell’IMU su tutti gli immobili ubicati sul territorio italiano, utenze e tutto ciò che un qualsiasi cittadino che vive in Italia paga.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui