Ricorso al Tar Lazio che fa tremare la politica (sintesi) Gennaio 2021

0
119

Studio Legale Avv. Alberto Appeddu Avv. Sebastiano Cheri

(Patrocinio nanti le Magistrature Superiori) Avv. Marcello Colamatteo Avv. Lucia Deiana Dott.ssa Maria Cheri Dott.ssa Emanuela Mestosi

Via Brunelleschi n. 8, 09047 Selargius (CA) Via F. Carrera 23 09125 Cagliari TeleFax 070.8607772 – 070300231
studiolegaleappeddu@pec.it; avv.sebastianocheri@pec.abclex.it

ECCMO TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE PER IL LAZIO ROMA
RICORSO

TRIBUNALE CIVILE DI ROMA SEZIONE CIVILE

RICORSO EX ART.700 C.P.C.

URGENTE PER QUESTIONI SANITARIE

SINTESI:

Per risolvere, la situazione di ince1tezza sotto il profilo della tutela della salute e della sicmezza sanitaria di cia­ scun cittadino, è, invece, necessaria la pubblicazione.

  1. Della dichiarazione di emergenza dell’Organizzazione Mondiale della Sanità del 30 gennaio 2020 e dei rela­tivi protocolli
  2. Della dichiarazione di pandemia del Direttore generale dell’OMS dell’11 marzo 2020 e dei relativi protocolli
  3. Per capire la validità dei protocolli e la loro efficacia (o inefficacia) è necessario ottenere tutta la docu­mentazione medica prodotta dal Comitato Tecnico Scientifico
  4. Relazione tecnico scientifica che giustifichi su quali presupposti scientifici si utilizzino dei metodi di prevenzione piuttosto che altri e quali protocolli di cura siano utilizzati e quali scartati e con quali moti­ vazioni ed, infine, quali ricerche siano state effettuate per la cura del virus e con quali risultati.

Si chiede, oltre all’ordine di esibizione in cancelleria, che 1’111.mo giudice adito voglia ordinare, a cura delle controparti, data la natura pubblica del contenuto di quanto richiesto, la pubblicazione integrale degli stessi nei 5 giornali a maggior tiratura nazionale e nei siti web, che lo stesso riterrà più idonei alla diffusione del contenuto il tutto, naturalmente con spese a carico dello Stato, trattandosi di interesse pub­ blico.

Circa la relazione, si chiede che la stessa venga compilata secondo la traccia sotto indicata, affinché possa essere chiaro e comprensibile il ragionamento logico scientifico seguito nell’individuare i metodi di pre­venzione sanitaria e quelli di cura, affinché ciascuno possa capire le ragioni per le quali vengono adottate tali misure in relazione al proprio diritto soggettivo alla salute ed i vari passaggi di cura, nella denegata ipotesi in cui si contragga il Covid 19.

Pertanto, partendo dall’individuazione dei metodi di prevenzione:

  1. Tamponi;
  2. Sierologici:
  3. Mascherine (sia per gli adulti, sia per i bambini, soprattutto nelle scuole):
  4. Distanziamento sociale:
  5. Lockdown:
  6. Coprifuoco:
  7. Chiusure totali o parziali di determinate attività (vedasi ristoranti, bai-, palestre, etc…):
  8. Istituzioni di diverse aree suddivise per colori:
  1. Abbigliamento di protezione del personale sanitai·io e degli operatori nei mezzi del 118:

Indicai·e per ciascun metodo

  1. A quale o quali altri metodi di prevenzione alternativi è stato comparato;
  2. Le ragioni di scelta. del metodo e quelle di esclusione rispetto a quelli comparati;

Sui metodi di cura:

  1. Quali protocolli vengono adottati per la cura di coloro che contraggono il virus;
  2. Quali medicinali vengono utilizzati nei vai-i stadi della malattia ;
  3. Con quali altri tipologie di farmaco sono stati confrontati;
  4. Le ragioni che hanno portato a scartare i farmaci oggetto di confronto ed a scegliere quelli in uso;

Per capire il tasso di m01talità e la sua incidenza rispetto al dato globale dei m01ti in Italia nell’anno 2020, ordi­ nai·e che nella relazione venga fornito il dato dei m01ti totale dal 01 gennaio 2020 al 31 dicembre 2020, indican­ do voce per voce, paitendo dai m01ti per influenza,il dato numerico di ciascuna causa di m01te.

Circa le altrn malattie indicai·e quali protocolli di cura sono stati adottati e quali criteri sono stati eseguiti.

Infine sui vaccini:

  1. Indicai·e quali vaccini sono stati scelti;
  • La composizione di ciascuno di essi;
  • Le controindicazione a breve e lungo te1mine;

CONCLUSIONI

Voglia l’Ill.mo G.I., ex artt. 700, 669 bis c.p.c. e SS.,

ORDINARE, con decreto inaudita alteraparte nel te1mine di un giorno dalla notifica del presente atto ed pe­ dissequo provvedimento o in quello che l’Ill.mo giudice adito ritenà oppo1tuno o, in subordine, fissata l’udienza per la comparizione delle paiti, il deposito in Cancelleria e la pubblicazione, a spese delle resistenti , dato l’inte­ resse pubblico dell ‘incombenza, nei 5 quotidiani nazionali a maggior tiratura e sui siti web che l’Ill.mo giudice adito ritenà più idonei i documenti come sotto catalogati:

  1. Dichimazione di emergenza dell’Organizzazione Mondiale della Sanità del 30 gennaio 2020 e relativi proto­ colli;
  2. Dichimazione di pandemia del Direttore generale dell’OMS dell’11 mai·zo 2020 e relativi protocolli ;
  • Tutti i verbali e la documentazione medica prodotta dal Comitato Tecnico Scientifico con i relativi protocolli;
  • Relazione tecnico scientifica che giustifichi su quali presupposti scientifici si utilizzino dei metodi di preven­ zione piuttosto che altTi e quali protocolli di cura siano utilizzati e quali scattati con le relative motivazioni ed,
  • Distanziamento sociale;
  • Lockdown;
  • Coprifuoco;
  • Chiusure totali o pai·ziali di detenninate attività (vedasi ristoranti , bai-, palestrn , etc…);
  • Istituzioni di diverse ai·ee suddivise per colori;
  1. Abbigliamento di protezione del personale sanitai·io e degli operatori nei mezzi del 118; Indicai·e per ciascun metodo
    1. A quale o quali altTi metodi di prevenzione alternativi è stato compai·ato;
  • Le ragioni di scelta. del metodo e quelle di esclusione rispetto a quelli compai·ati;

Sui metodi di cura:

  1. Quali protocolli vengono adottati per la cura di coloro che contraggono il virns;
  • Quali medicinali vengono utilizzati nei vai-i stadi della malattia ;
  • Con quali altrn tipologie di faimaco sono stati confrontati;
    • Le ragioni che hanno po1tato a scaitai·e i faimaci oggetto di confronto ed a scegliere quelli in uso;

infine, quali 1-icerche siano state effettuate per la cura del virns e con quali risultati.

Si chiede che la relazione, venga compilata secondo la trnccia sotto indicata, ovvero paitendo dall’individuazio­ ne dei metodi di prevenzione:

  1. Tamponi;
  • Sierologici;
  • Mascherine (sia per gli adulti, sia per i bambini, soprattutto nelle scuole);

Per capire il tasso di mortalità e la sua incidenza rispetto al dato globale dei morti in Italia nell’anno 2020, ordi­ nare che nella relazione venga fornito il dato dei m01ti totale dal 01 gennaio 2020 al 31 dicembre 2020, indican­ do voce per voce, paitendo dal numero dei m01ti per influenza, il dato numerico di ciascuna causa di m01te.

Circa le altrn malattie indicai·e quali protocolli di cura siano stati adottati e quali criteri sono stati eseguiti. Infine sui vaccini:

  1. Indicai·e quali vaccini sono stati scelti;
  • La composizione di ciascuno di essi;
  • Le contrnindicazione a breve e lungo tennine;

ORDINARE, con decreto inaudita alteraparte o, in subordine, fissata 1’udienza per la compai·izione delle pai·­ ti, alla Presidenza del Consiglio dei Ministl”i e/o al Ministero della salute di istituire un filo diretto trn cittadino ed il proprio organo consultivo: ovvero il Comitato tecnico scientifico.

ORDINARE, con decreto inaudita alteraparte o, in subordine, fissata l’udienza per la compai·izione delle pai·­ ti, alla Presidenza del Consiglio dei MinistTi e/o al Ministero della salute di istituire un osse1vatorio misto, a spese dello Stato, con membri non solo a nomina governativa ma indicati anche dai riconenti , sullo stato di sa­ lute psichica della popolazione, a seguito delle misure relative lo stato emergenziale;

ORDINARE, con decreto inaudita alteraparte o, in subordine, fissata l’udienza per la compai·izione delle pai·­ ti, al Ministero della Salute e/o alla Presidenza del Consiglio dei MinistTi l’istituzione di centTi di ascolto ed as­ sistenza gratuita in ogni capoluogo di provincia, a tutela della salute psicologica di ciascun cittadino

DISPORRE, con decreto inaudita altera parte o, in subordine, fissata l’udienza per la comparizione delle parti, senza sospendere le vaccinazioni , purché fatte su base volontai1a, di individuale un laboratorio dove sottopone ad esame una dose di vaccino scelta da. una Commissione mista composta da membri scelti dal Comitato tecni­co scientifico e/o dalla Presidenza del consiglio dei Ministri e/o dal Ministero della salute e medici indicati dai ricorrenti , al fine di acce1tai·e in via definitiva la composizione di ciascun vaccino e le controindicazioni a breve e lungo termine, con spese a carico dello Stato, trattandosi di interesse pubblico.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui