Semmai…

0
785

Semmai dovessimo uscire da questa situazione, la cosa più importante da fare in assoluto la prima, sarà quella di porre fine all’ignoranza delle generazioni!!

Tutto ciò che oggi vedete è stato possibile grazie a buona fetta della popolazione che dovrebbe rappresentare la parte acculturata, quella capace di pensieri nobili e perché no, anche filosofici, ma che invece non è così.

Basti pensare a tutte le università telematiche, a tutte le università private di quelle che paghi la retta e l’esame ti vien dato……

Oppure Basti pensare al 80% dei 18 presi all’esame, piuttosto che anche un 26-27, che rendano, verosimilmente, quell’argomento, quella materia, alquanto tua…… mentre con i puoerili 18 ciò non potrà mai accadere!

Basti pensare a tutti quei giovanotti che arrivano in sede d’esame e si presentano come l’amico dell’amico, il figlio di…… e quant’altro, a cui viene facilitato il portare l’esame a casa……

Basti pensare a tutte quelle ragazze di facili costumi morali, spesso di facili costumi anche di fatto, col sorriso ammiccante ammorbidiscono un “docente” o che si presentano all’esame con il decolté prorompente……

Questa piccola gente che una volta giunta al pezzo di carta, la laurea, diviene convinta anche di essere il professionista del settore ma che in realtà per modalità e il percorso universitario altro non ha fatto che appropriarsi di un titolo che lo renderà agli occhi della società qualcuno di, se non autorevole, da ascoltare in quanto professionista del settore……

Salvo poi non avere alcuna differenza con la massa, essere un comune imbecille, ma avere un pezzo di carta che gli fa avere un ruolo nella vita tale da incidere negativamente nella società e per la società!!

La mia è un’utopia ovvio, ma se fossi un politico la prima cosa che farei a tutela delle generazioni future, sarebbe quella di rivisitare tutto il sistema delle istruzioni universitarie!!

Spesso l’ignoranza si confonde con la stupidità e viceversa e purtroppo sempre in più casi camminano del tutto assieme….

Il mio più profondo disgusto a chi ha permesso tutto ciò, molto probabilmente per arrivare alla condizione di oggi, ma soprattutto a chi non ha avuto l’intelligenza e la lungimiranza di capire quale danno si sarebbe creato nel non porre i dovuti limiti e paletti, nel non esigere la prestazione da parte degli studenti affinché arrivassero ad essere dei professionisti sia nel loro settore che nella vita in assoluto……

Uomini e donne di serie B a cui si è lasciato proliferare e che oggi stanno rendendo anche la società tale cioè di serie B.

Roberto Perna
Coordinatore Salerno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui